INFORMAZIONI CONGRESSO 2019



 

 

Responsive image

 

 

 

REGOLAMENTO CONGRESSUALE

 

Art. 1

Il Congresso Nazionale si svolgerà in Tivoli nei giorni di sabato e domenica 28 e 29 settembre 2019, rispettivamente dalle ore 9.30 del sabato alle ore 16.30 (approssimativamente) della domenica, con orari, ordine del giorno, mozioni, interventi, pause, intervalli, votazioni e determinazioni, di seguito riassunti che saranno meglio precisati dalla eletta Segreteria generale del Congresso.
Il Congresso Nazionale si svolgerà esclusivamente con la presenza di rappresentanti degli organi d’informazione o di altre forze politiche espressamente oggetto di specifico invito, da parte della segreteria Generale del Congresso e dal Segretario Nazionale uscente, oltre a 3 (tre) iscritti in regola con il tesseramento che ciascun Coordinatore Regionale ha facoltà d'invitare, in qualità di osservatori.

 

Art. 2

Hanno diritto di partecipare ai Congressi Federali con diritto di voto e di parola:
1) Attivo: gli iscritti all’atto della promulgazione del regolamento congressuale, con relativi bonifici.
2) Passivo: gli iscritti con anzianità minima d’iscrizione di 12 mesi rispetto alla data di chiusura del tesseramento ai fini congressuali.

Il numero dei delegati al Congresso Nazionale da eleggere è determinato come segue:
a) - n. 1 Delegato ogni ( omissis )iscritti, per ogni federazione avente almeno ( omissis) iscritti;
b) - n. 1 Delegato ogni ulteriori ( omissis)iscritti.
c) - nel caso i resti delle Federazioni e delle Sezioni, nell’ambito di una stessa Regione, non giungano alla quota prevista essi verranno attribuiti alla Federazione con il resto maggiore.
d) qualora nessuna Federazione, nell’ambito di una stessa Regione, raggiungesse il numero di iscritti sufficiente (15) per celebrare il congresso provinciale, tutti gli iscritti della Regione verranno accorpati ai soli fini dell’elezione dei delegati al Congresso Nazionale purchè nella regione sia presente un numero minimo di almeno trenta iscritti;
e) tale elezione avrà luogo nel corso di una riunione indetta dal Commissario della Federazione più numerosa seguendo il calendario e le regole indicate per i Congressi Federali, purché il totale degli iscritti nella Regione sia superiore o uguale a 30.
f) La sostituzione dei delegati eletti nei Congressi Federali è possibile a condizione che sia avvenuta la verbalizzazione di nomi dei primi tre non eletti e che questi abbiano ovviamente pieno titolo.
g) Qualora il Segretario Federale sia già delegato di diritto per altre cariche ricoperte, la Federazione eleggerà un ulteriore delegato.

 

Art. 3

Hanno diritto di partecipare al Congresso Nazionale con diritto di voto e di parola (nel seguito detti anche, per semplicità, “congressisti”):
1 - I Delegati eletti dalle Federazioni
2 - I Coordinatori Regionali
3 - I Responsabili degli otto collegi esteri per l’elezione dei parlamentari rappresentanti italiani
4 - I Componenti del Comitato Centrale uscente
5 - Il Componente del Coordinamento Femminile Nazionale uscente
6 - Il Segretario Nazionale uscente
7 - Le medaglie d’oro al valor militare o civile e personalità iscritte al Movimento
8 - Il Segretario Nazionale Giovanile
9 - I Componenti della Segreteria Nazionale.

Per partecipare ai lavori congressuali, al fine di contribuire alle spese generali degli stessi, all’atto di registrazione della presenza, da effettuarsi entro e non oltre le ore 13.00 di sabato 28 settembre 2019, presso l’ufficio incaricato all’uopo costituito dalla Segreteria generale del Congresso, è fatto obbligo a tutti i partecipanti al Congresso, oltreché essere in regola con il tesseramento, di versare una quota di iscrizione di almeno euro 10,00 (per costituire un minimo di fondo cassa).

 

Art. 4

Alle ore 10.00 di sabato 28 settembre 2019 insediati i delegati e quanti aventi diritto presenti, il Presidente del Comitato Centrale uscente inaugura i lavori, insediando la Segreteria Generale del Congresso e chiedendo all’assemblea di eleggere per alzata di mano il Presidente del Congresso tra i candidati proposti all’attenzione della Segreteria Generale (le candidature devono pervenire per iscritto entro e non oltre le ore 24 di venerdì 27 settembre 2019) e affidando da quel momento la registrazione scritta dei lavori congressuali a persona indicata dalla Segreteria Generale stessa.
Eletto a maggioranza dei presenti, si insedia il Presidente del Congresso che dà inizio ufficiale ai lavori, avvalendosi della Segreteria Generale del Congresso, e disciplina gli stessi.
Il Presidente comunica che entro le ore 13.30 renderà noto il numero totale degli iscritti presenti aventi diritto al voto e regolarmente registrati al Congresso Nazionale, sulla base del quale numero è determinato il numero minimo di firme necessarie per la presentazione di una mozione collegata a una candidatura alla Segreteria Nazionale.
Si provvede pertanto ad eleggere, per alzata di mano o per appello nominale, la Commissione per la verifica dei poteri, composta da 3 (tre) membri, e la Commissione incaricata di provvedere alle modifiche e/o integrazioni allo Statuto vigente, composta da 3 (tre) membri, in base a liste di candidati proposti dalla Segreteria Generale fra i congressisti.
Si eleggono, con le medesime modalità, i 3 (tre) membri della Commissione per lo scrutinio e i 10 (dieci) questori (per i quali non è ammesso alcun altro incarico).
Di seguito si aprono le iscrizioni per il dibattito dei congressisti, onde suddividere tempi e ordine degli interventi.

 

Art. 5

Si svolgono quindi gli interventi delle personalità e dei rappresentanti delle altre forze politiche. Al termine di tali interventi, il Presidente del Congresso o il Componente della Segreteria generale all’uopo designato, comunica calendario, orario e modalità dei lavori, che è disponibile copia del Bilancio in libera consultazione dei Congressisti e sull’approvazione del quale si procederà al voto dopo le relazioni introduttive e riassuntive del Segretario Nazionale Amministrativo, del Presidente del Comitato Centrale e del Segretario Nazionale uscenti (tempo previsto max 30 minuti per ciascun intervento), sull’attività e sugli esiti del Partito nell’intervallo intercongressuale dicembre 2014 - settembre 2019

 

Art. 6

Entro le ore 16.00 di sabato 28 devono essere depositate presso l’ufficio all’uopo costituito dalla Segreteria Generale del Congresso, complete per iscritto, stampate in triplice copia, meglio se fornite anche in copia digitale, una per gli atti della Segreteria Generale e una per la consultazione da parte dei congressisti che ne facciano richiesta, le “Mozioni Congressuali“ che devono comprendere:
1) il nome del proposto candidato a Segretario Nazionale del MSFT da eleggere, con un sintetico curriculum politico del medesimo candidato;
2) Il candidato a Segretario Nazionale deve avere almeno 36 mesi d'iscrizione continuativa al partito;
3) ragioni e indicazioni politiche (mozione) del candidato segretario;
4) una breve nota di previsione finanziaria (considerato il tesseramento, unico autofinanziamento esistente) e organizzativa;
5) i nomi di n. 17 membri del Comitato Centrale (listino bloccato); gli ulteriori 13 nominativi, considerato il n. dei cinque membri di diritto (tre membri della presidenza onoraria, il segretario giovanile e la responsabile delle politiche femminili), tra i quali scegliere gli ulteriori otto membri da eleggere al Comitato Centrale (da attingere per metà dal listino libero e per metà dal listino bloccato collegato alla mozione risultata perdente), in base a quanto stabilito dal nuovo Statuto, dovranno essere comunicati dopo l’approvazione del medesimo.
5 BIS) Si precisa che non è ammessa la candidatura in entrambi i listini (bloccato e libero).
6) Ciascuna Mozione, da porre all’attenzione dell’assemblea e quindi al voto finale, previsto per le ore 13.30 di domenica 29 settembre, deve essere sottoscritta da almeno il 20% dei congressisti regolarmente registrati al Congresso Nazionale (e quindi come tali regolarmente iscritti, come sopra specificato, al MSFT).
7) La Segreteria Generale ha la facoltà di verificare motu proprio o su richiesta di almeno il 10% dei congressisti la regolarità delle sottoscrizioni relative a ciascuna Mozione.
8) Ogni congressista può sottoscrivere una sola Mozione; nel caso di doppia o più sottoscrizione rimane valida esclusivamente quella apposta sulla mozione presentata per prima in ordine temporale.
9) A seguire si procede con l’illustrazione delle mozioni di riferimento dei candidati a Segretario Nazionale (tempo previsto max 40 minuti per ciascuna mozione) e quindi segue il dibattito in proposito dei congressisti che si sono iscritti allo stesso (tempo previsto 5÷10 minuti ciascuno in base al numero totale), il quale prosegue a oltranza fino alle ore 24.00.
10) L’ordine di illustrazione delle Mozioni da parte dei candidati proponenti è stabilito sulla base del numero di firme dei sottoscrittori di ciascuna mozione, iniziando l’illustrazione con la mozione che ha raccolto il numero minore di sottoscrizioni e finendo con quella che ne ha raccolto il numero maggiore.
11) L’ordine d’intervento degli iscritti al dibattito successivo, in base alla cronologia di presentazione delle richieste, è stabilito dal Presidente del Congresso il quale può richiamare all’ordine e togliere la parola quando i tempi vengano superati o ci si allontani dalla tematica in discussione.
12) La Presidenza Onoraria può presentare un Ordine del Giorno.

 

Art. 7

Terminata la discussione generale, si procede alle operazioni elettorali, che si svolgeranno con il seguente ordine.
L’Ufficio di Presidenza provvederà alla raccolta delle candidature per la designazione dei delegati al Congresso Nazionale, nonché del Segretario Federale. Le elezioni avverranno per alzata di mano o, se necessario qualora lo richieda almeno un terzo dei partecipanti, per appello nominale oppure a scrutinio segreto.
Saranno eletti delegati al Congresso Nazionale rispettivamente più votati. Risulterà eletto Segretario Provinciale il candidato che avrà riscosso il maggior numero di voti.

 

Art. 8

Delle operazioni di voto e di scrutinio viene compilato un verbale in duplice copia (una da conservare agli atti della Federazione e una da rimettere alla Segreteria Generale del Congresso per gli atti della Segreteria stessa), sottoscritto dai componenti dell’Ufficio di Presidenza attestante la regolarità di tutte le operazioni. A cura dell’Ufficio di Presidenza, un copia del verbale sarà trasmessa entro le successive ventiquattro ore alla Segreteria Generale del Congresso; la seconda copia viene resa pubblica a cura del Segretario Provinciale e viene conservata negli atti della federazione.
Eventuali reclami contro i risultati delle votazioni devono essere presentati, entro le ventiquattro ore successive, alla Segreteria Generale del Congresso.
Su di essi decide una Commissione composta da cinque componenti della Segreteria medesima.

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Mettiamo a disposizione i recapiti telefonici dove poter prenotare alloggi a Tivoli per la data del Congresso. Consigliamo di rendere noti fin da subito tali contatti ai partecipanti invitandoli a prenotare il prima possibile, onde evitare di trovare tutto esaurito.

 

Al Palazzetto tel +393341928435

Catillo tel 0774 332212

Il giardino tel 333 765 2178

Il castello tel 338 546 1754

La panoramica tel 0774 335700

Il vecchio treno tel 0774 332661

Relais Tivoli inn tel 0774 195 1004

Al seminario tel 338 596 0527

Villa D'Este tel 0774 311307

La mensa ponderaria tel 347 912 8769

Antica villa di Bruto tel 0774 335719

Torre Sant'Antonio tel 347 803 7983

Le vestali tel 388 093 5864

 

 

Organizzazione MSFT